Top 10

Il mercato alberghiero europeo ha riscontrato un incremento positivo di RevPAR nellultimo anno. Nonostante le condizioni economiche, della maggior parte delle 157 città e destinazioni monitorate in Europa, solo il 15% ha visto un calo della domandaGuardando i mercati migliori, i risultati in termini di crescita del RevPAR, sono stati determinati principalmente dallaumento delloccupazione, con leccezione di Vilnius e Istanbul. A Vilnius, loccupazione è cresciuta del 15,6% e lADR è aumentato del 15,9% (LIL 199.33). LADR è cresciuto a Istanbul del 30,8% (TRY 367,09), ma è stato anche lunico mercato che ha visto una riduzione di occupazione del 4,2%. Yekaterinburg, in Russia, che è tra i mercati più performanti, ha visto la sua crescita di RevPAR guidata da un aumento di occupazione (21,3%) per raggiungere il 38,0% nellultimo anno. A Reykjavik, in Islanda, la crescita del RevPAR è stata determinata da un aumento delloccupazione (21,6%) e in parte dalla ripresa, nel 2011, dei viaggi aerei, penalizzati dalla nube di cenere effetto delleruzione del vulcano islandese sotto il ghiacciaio Eyjafjallajokull, tra aprile e maggio 2010.



Fanalini di coda delle peggiori 10 destinazioni in Europa, troviamo Preston (+11,1%) e Hull (+ 4,4%). Tutto il Regno Unito, ha seglalato un sostanziale deficit nella performance del RevPAR. Tale decremento è stato principalmente causato da un calo di ADR, Preston a £ 47,11 (-5,5%) e Hull a £ 44,60 (-9,3%). Gli altri mercati in fase di riduzione del RevPAR, tranne tre, sono il risultato di occupazione in calo. Solo Bradford, Essen e Cardiff hanno segnalato un mix tra calo di occupazione e di ADR con conseguente diminuzione del RevPAR. Essen ha subito il calo più consistente della domanda (-9,1%). Laumento dellADR del 3,6% (€ 96,89) nello stesso periodo, ha causato una dimnuzione del RevPAR di Essen del 5,8%. Cardiff e Bradford hanno riportato un aumento di occupazione, rispettivamente del 3,1% e 0,6%, ma hanno diminuito lADR, causando un conseguente ribasso di RevPAR. Sulla base delle attuali condizioni di mercato, le ultime previsioni per il 2012 sono state riviste al ribasso in 39 mercati Europei. Tuttavia, si prevede una crescita della domanda a Berlino (5,0%), Londra (4,0%) e Vienna (3,9%), e in altri 27 mercati europei.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...